Top

De Petris attacca Salvini: "Solo chiacchiere su Lamorgese, nucleare e reddito di cittadinanza"

La capogruppo di Leu al Senato: "Il RdC ancora essenziale, i referendum hanno già chiarito sul nucleare. La strada è quella delle rinnovabili"

De Petris Leu
De Petris Leu

globalist

6 Settembre 2021 - 17.34


Preroll

Che quello che dice sia un corollario di bugie per tenersi stretto il suo elettorato, è ormai cosa già nota. Ogni tanto è bene ricordarlo.

OutStream Desktop
Top right Mobile

Salvini da settimane sta attaccando qualsiasi tema caro al governo, forte del semestre bianco.

Middle placement Mobile

Assieme al compare Renzi, vuole eliminare il Reddito di Cittadinanza, poi infanga la Ministra Lamorgese sugli immigrati e infine apre al nucleare: “E’ un’energia molto più pulita e molto meno pericolosa rispetto ad altre”

Dynamic 1

La senatrice De Petris lo attacca su questi tre punti.

“Nel suo scomposto tentativo di riconquistare consensi Salvini continua a provocare e a creare falsi problemi con chiacchiere da Papeete. Insiste nell’alludere ad assurde dimissioni della ministra Lamorgese nonostante il premier abbia appena confermato la sua piena fiducia nella ministra. Chiede di revocare il Reddito di Cittadinanza pur sapendo che quello strumento è stato ed è ancora essenziale per evitare che alla crisi sanitaria si accompagnasse una crisi sociale incontrollabile”.

Dynamic 2

Lo afferma la capogruppo di Leu al Senato.

“Sono chiacchiere anche e soprattutto quelle sul nucleare. Due referendum popolari hanno già chiuso quella strada. L’indirizzo dell’Europa e del governo italiano è opposto: mira a potenziare al massimo le energie rinnovabili, ad accelerare la transizione ecologica, a ridurre molto più drasticamente di quanto si sia fatto sinora le emissioni. E’ su questa strada che si muove e si deve muovere il governo. Tutto il resto sono solo parole in libertà”, conclude la presidente De Petris.

Dynamic 3
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile