Top

Fratoianni sui licenziamenti: "Fanno pagare la ristrutturazione della crisi ai lavoratori. Indecente"

Il segretario di sinistra italiana: "Il governo ora si impegni a tutelare chi è più debole"

Nicola Fratoianni
Nicola Fratoianni

globalist Modifica articolo

11 Luglio 2021 - 13.02


Preroll

Impegnarsi a risolvere questa situazione, che risulta essere assolutamente inaccettabile per i lavoratori e per un paese che dovrebbe rispettarli.

OutStream Desktop
Top right Mobile

Interviene sui licenziamenti dati via mail, Nicola Fratoianni, segretario nazionale di Sinistra Italiana.

Middle placement Mobile

“La mia impressione era ed è confermato nei fatti che l’accordo raggiunto a Palazzo Chigi sia insufficiente. La verità è che la Confindustria ha portato a casa il grosso dei risultati. Venerdì ero di fronte alla Gianetti Ruote in Brianza, ieri a Campi Bisenzio alla Gkn lo stesso schema: licenziano via whatsapp. Fanno pagare la ristrutturazione della crisi ai lavoratori. Indecente.”

Dynamic 1

Poi prosegue: “Ci vuole un intervento immediato che riveda quell’accordo. A Letta voglio dire che l’andazzo fosse questo era ampiamente prevedibile, ma non è il momento di polemiche. La maggioranza e il governo ora si impegnino a rivederlo. Il nostro compito è tutelare chi è più debole. Per quello che mi riguarda io continuerò ad andare davanti alle fabbriche, non solo per portare solidarietà ma per ascoltare i lavoratori. La politica tutta dovrebbe fare questo”.

Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile