L'appello di 19 senatori M5s: ricomporre la frattura tra Conte e Grillo

I parlamentari: "In un momento di estrema difficoltà per il paese sentiamo il dovere di richiamare tutti all'unità e alla ricomposizione"

Movimento 5 Stelle

Movimento 5 Stelle

globalist 2 luglio 2021
La crisi all'interno del M5stelle non accenna a trovare una soluzione, ma l'insofferenza e il disagio all'interno dei gruppi parlamentari è forte ed evidente. "In un momento di estrema difficoltà per il paese, come Senatrici e Senatori del M5s sentiamo il dovere di richiamare tutti all'unità e alla ricomposizione". 
Lo scrivono 19 senatori del M5s in una lettera-appello in cui si chiede l'unità "andando oltre le difficoltà attuali, nella consapevolezza che il Movimento ha necessità di innovarsi e ristrutturarsi, nella speranza che le posizioni di Beppe Grillo e di Giuseppe Conte si riconcilino chiedendo ad entrambi un incontro, a breve, con i parlamentari". 
L'appello è firmato dai senatori Auddino, Campagna, Catalfo, Dell'Olio , Di Nicola, Di Piazza, Fenu, Gallicchio, Garruti, Guidolin, L'Abbate, Nocerino, Pesco, Piarulli, Presutto, Quarto, Ricciardi, Romagnoli e Toninelli.
"Per i valori che ci accomunano, l'impegno a realizzare il progetto politico per cambiare il Paese, le speranze che abbiamo suscitato nei cittadini, la necessità di scongiurare il rischio di consegnare l'Italia agli estremismi, l'importanza di combattere le disuguaglianze e di attuare il percorso che abbiamo delineato per risolvere la crisi pandemica ed economica e aiutare i milioni di cittadini colpiti, invitiamo la comunità 5 Stelle e tutti coloro che con noi hanno condiviso il difficile cammino di questi anni di battaglie politiche, a raccoglierci intorno al Movimento e al progetto che abbiamo costruito insieme", affermano i senatori ricordando che quel progetto "rappresenta i valori che abbiamo sposato e che ci ha permesso di entrare in Parlamento e governare il paese, mettendo sempre al primo posto il bene comune".