Gasparri, avvoltoio politico: "Le dimissioni di Zingaretti dimostrano che la sinistra è un danno per l'Italia"

L'ex missino: "Personalismi, divisioni, liti, interesse solo per le poltrone e il potere confermano che questo partito è anch'esso in una crisi irreversibile".

Maurizio Gasparri

Maurizio Gasparri

globalist 4 marzo 2021
Non poteva mancare la nota stonata dell’ex missino che, nonostante sia nella squadra di Berlusconi, sempre missino è rimasto. Per non dire altro.
"I grillini sono in un regresso irreversibile, che ne segna il fallimento totale dovuto all'inconsistenza e all'incapacità dei suoi esponenti. Il Pd autocertifica con le dimissioni tattiche di Zingaretti la sua profonda crisi. Personalismi, divisioni, liti, interesse solo per le poltrone e il potere confermano che questo partito è anch'esso in una crisi irreversibile". Lo afferma il senatore di Forza Italia, Maurizio Gasparri.
"I due raggruppamenti politici della sinistra - aggiunge - mostrano agli italiani i loro limiti e la loro sostanziale incapacità in un momento di grande emergenza. È il centrodestra quindi che deve prepararsi, dopo questa parentesi, a governare l'Italia, per dare al Paese quelle soluzioni che gli altri non hanno saputo dare. Abili nelle manovre di potere taluni, capaci nell'alimentare campagne demagogiche altri, grillini e Pd dimostrano che la sinistra rappresenta soltanto un danno per l'Italia''.