Bettini (Pd): "Le elezioni adesso sarebbero una sciagura, ma non un colpo di stato"
Top

Bettini (Pd): "Le elezioni adesso sarebbero una sciagura, ma non un colpo di stato"

Il dirigente Pd: "Le elezioni l'ultima soluzione, io penso non si possa andare comunque ai cittadini senza aver affrontato almeno in parte le emergenza"

Goffredo Bettini
Goffredo Bettini
Preroll

globalist Modifica articolo

23 Gennaio 2021 - 10.31


ATF

Nel corso del suo intervento all’attivo della Federazione provinciale di Roma del Partito democratico, il dirigente Pd Goffredo Bettini ha dichiarato. “Le elezioni sarebbero una sciagura, ma alla fine questa cosa che le elezioni non si possono mai fare non deve diventare motivo per ingoiare tutto, sarebbe il massimo della subalternità ingoiare tutto in nome della considerazione delle elezioni come colpo di Stato”. 
“Le elezioni l’ultima soluzione, io penso non si possa andare comunque ai cittadini senza aver affrontato almeno in parte le emergenza, ma se l’agibilità è maggiore non devono essere considerate un colpo di Stato, una sciagura sì perchè io penso che dobbiamo andare avanti fino all’ultimo, ma non fino a decapitare il Pd”, ha sottolineato il dirigente dem.

Leggi anche:  Manganellate agli studenti pro Palestina, il Pd: "Situazione oltre i livelli di guardia, repressione gravissima"
Native

Articoli correlati