Meloni: "Renzi si definisce patriota? Sono balzata sulla sedia". Invece se lo fa lei...

L'estremista dei destra a capo di Fratelli d'Italia a dimostazione del suo 'patriottismo' ha citato ancher l'anti-semita Giorgio Almirante

Giorgia Meloni

Giorgia Meloni

globalist 5 gennaio 2021

Parla lei che del termine ‘patriota’ fa un abuso e ogni volta che si definisce tale tanti italiani che credono nella Costituzione antifascista nata dalla Resistenza pensano ai partigiani morti per dare la libertà perfino a quelli come lei.


“Quando ieri sera ho sentito Matteo Renzi definirsi un patriota sono saltata sulla sedia. Non so cosa c'entri con il patriottismo chi fa parte di un governo che sta svendendo pezzi interi di Italia a basso costo in cambio del sostegno delle consorterie europee. Poi ci ho riflettuto e sono contenta. Come lo sono stata quando ho sentito dire a Delrio del Pd 'Non possiamo lasciare la parola patrioti alla Meloni' o a esponenti di Sinistra Italiana "siamo noi i veri patrioti'".



Lo scrive su Facebook il presidente di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni.
"Quando anni fa scegliemmo di definire Fratelli d'Italia il partito dei patrioti ci guardarono, come al solito, dall'alto in basso. Dissero che era una parola vecchia, priva di senso oramai. Ora tutti fanno a gara a definirsi patrioti, anche quando chiaramente non lo sono. Diceva Giorgio Almirante: 'quando vedi la tua verità fiorire sulle labbra del tuo nemico, devi gioire, perché questo è il segno della vittoria'", conclude Meloni.
Bella citazione di Almirante: un fascista che ebbe un ruolo tragico nell’antisemitismo italiano che portò alle leggi razziali e poi alla deportazione degli ebrei nei lager nazisti.
I fascisti traditori della patria, alleati nei nazisti nell’occupazione dell’Italia.