Top

Mastella si dimette da sindaco di Benevento e attacca i 'traditori': "Io sono nella storia d'Italia"

La maggioranza del sindaco di centrodestra si è completamente sfaldata, con molti consiglieri dissidenti che hanno creato dei gruppi autonomi.

Clemente Mastella
Clemente Mastella

globalist Modifica articolo

2 Febbraio 2020 - 16.51


Preroll

Questa mattina Clemente Mastella ha rassegnato le dimissioni da sindaco di Benevento, dove era stato eletto nel 2016, quando aveva battuto Raffaele Del Vecchio (Pd) e Marianna Farese (M5s). La carriera di Mastella sindaco è stata una parabola discendente; enorme successo all’inizio, con una maggioranza che arricchiva le sue fila anche di membri dell’opposizione, fino a sfaldarsi quasi del tutto, con la creazione di molti gruppi autonomi di consiglieri comunali dissidenti alla linea mastelliana. 
Mastella ha bollato questi dissidenti come ‘lillipuziani’: “Dei ricatti di questi lillipuziani non me ne frega proprio nulla, io resto nella storia d’Italia, a differenza loro”.
Dai rumors riportati da Il Fatto Quotidiano, l’idea di Mastella sarebbe quella di ripresentarsi a nuove elezioni con una lista di fedelissimi. 

OutStream Desktop
Top right Mobile
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile