Boccia avverte Renzi: "Fuori dal centro-sinistra ci sono solo Salvini e Meloni"

Il Ministro degli affari regionali: "Il Pd vuole costruire un fronte ampio sociale dentro cui metterci tutti coloro che hanno la stessa idea di giustizia sociale, di equità, di solidarietà".

Francesco Boccia

Francesco Boccia

globalist 9 gennaio 2020
Faranno discutere le parole di Francesco Boccia, Ministro per gli Affari Regionali, che ha dichiarato a Start, su SkyTg24: "Mi piacerebbe sapere qual è l'idea che i gruppi nati dalla scissione del PD hanno del futuro del centrosinistra. Il Pd vuole costruire un fronte ampio sociale dentro cui metterci tutti coloro che hanno la stessa idea di giustizia sociale, di equità, di solidarietà, di centralità del lavoro attraverso la riduzione delle tasse e di Europa. Tutto questo si può fare con i movimenti spontanei che ci sono nel Paese, che non hanno partiti ma riempiono le piazze, e lo si può fare con il M5s. Tutto questo si fa intorno al Partito Democratico. Non ho ancora capito se Italia Viva vorrà seguire questo percorso oppure no". 
"In Puglia - ha continuato Boccia - dove la partecipazione alle primarie stupirà perché sarà più alta delle stime, minacciare un candidato alternativo non partecipando alle primarie non è il modo migliore per costruire un'altra storia a sinistra. Mi auguro che Italia Viva modifichi questa valutazione, se non lo farà ce ne faremo una ragione come è sempre successo. A loro voglio ribadire che fuori dai confini del centrosinistra c'è la destra di Salvini e Meloni, non c'è un 'altra cosa. Bisogna decidere da che parte stare".