Di Battista: mio padre è un fascista liberale. Il mio un vegetariano carnivoro
Top

Di Battista: mio padre è un fascista liberale. Il mio un vegetariano carnivoro

Il grillino vacanziero parla del mussoliniano genitore: ama il Che più di Bolsonaro. Ma Che Guevara i fascisti li combatteva

Alessandro Di Battista
Alessandro Di Battista
Preroll

globalist Modifica articolo

17 Novembre 2018 - 15.18


ATF

Ha detto Alessandro Di Battista, ossia il grillino che dalla vacanza pontifica sulla politica italiana: ”Mio padre provoca: è nel suo carattere, è una persona onesta, io lo stimo tanto perché mi ha insegnato questa irriverenza. Penso sia la persona più liberale, nel senso buono del termine, che io conosca: un fascista, come si definisce lui, che vuole che la Chiesa paghi l’Imu, un fascista d’accordissimo con le unioni civili, anti-imperialista, molto più amante del Che che di Berlusconi o Bolsonaro. Un personaggio molto particolare».
Che dire? C’è chi ha come padre un fascista liberale e chi ha come padre un vegetariano carnivoro.
E comunque Che Guevara combatteva i fascisti. Perché erano fascisti.

Leggi anche:  Giornalista aggredito dai fascisti di CasaPound, l'Anpi: "Clima da squadrismo strisciante"
Native

Articoli correlati