Sondaggi: centrosinistra ancora in vantaggio. Cresce M5s
Top

Sondaggi: centrosinistra ancora in vantaggio. Cresce M5s

Una leggera flessione per il Pd che si attesta al 35,8% di preferenze. Il Pdl stabile al 33 e M5s è arrivato al 21,7. Queste le intenzioni di voto degli italiani.

Sondaggi: centrosinistra ancora in vantaggio. Cresce M5s
Preroll

Desk2 Modifica articolo

11 Novembre 2013 - 22.16


ATF

Secondo il sondaggio sulle intenzioni di voto alla Camera elaborato da Emg e diffuso questa sera al TgLa7 condotto da Enrico Mentana, se si andasse al voto il centrosinistra sarebbe ancora in vantaggio con il 35,8% nonostante una lieve flessione (-0,7% rispetto alla settimana precedente) mentre il centrodestra sarebbe al 33% (-0,1%). Guadagna ben l’1,3% il Movimento 5 Stelle di Beppe Grillo che arriverebbe al 21,7%.

Le rilevazioni indicano che nella coalizione di centrodestra, il Pdl-Forza Italia sarebbe in leggero recupero e andrebbe al 23,9% (+0,2%), la Lega Nord-Lista Lavoro e Libertà sarebbe al 4% (-0,2%), Fratelli D’Italia avrebbe il 2,3% (-0,2%) e la Destra resterebbe stabile all’1,2%. Altri partiti di centrodestra (Grande Sud, Mpa, Intesa Popolare, Mir, Pensionati, Liberi per l’Italia Equa) raggiungerebbero l’1,6% (+0,1%).

Nella coalizione di centrosinistra, il Pd perde lo 0,7% e arriverebbe al 29,8%, Sel sarebbe al 4,2% (-0,2%), il Psi resterebbe allo 0,8% e altri partiti (Centro democratico e Svp) totalizzerebbero l’1% (+0,2). Cala ancora di 1 punto la fiducia nel premier Enrico Letta che si attesterebbe al 31%.

Leggi anche:  Julian Assange, il Pd: "Chiediamo il ritiro delle accuse e la fine della detenzione arbitraria nel Regno Unito"
Native

Articoli correlati