Il no agli immigrati premia Grillo: cresce nei sondaggi
Top

Il no agli immigrati premia Grillo: cresce nei sondaggi

Nell'ultima rilevazione M5s torna sopra il 20%. Al giudizio degli analisti le posizioni del comico contro gli immigrati hanno pagato.

Il no agli immigrati premia Grillo: cresce nei sondaggi
Preroll

Desk2 Modifica articolo

14 Ottobre 2013 - 21.34


ATF

Il Centrosinistra è ancora in vantaggio ma in calo dell’1,2% rispetto ad una settimana fa. Questo è quanto emerge dai dati sulle intenzioni di voto alla Camera, diffusi, dal sondaggio Emg realizzato per il TgLa7.

La coalizione di centrosinistra si attesterebbe quindi al 34,8%, mentre sui registra un aumento della coalizione guidata dal Pdl, che recupera l’1,3%, per un complessivo 33,9%.

Guadagna l’1,1% anche il M5s che raggiunge così il 20,6%, guadagnando l’attenzione degli elettori soprattutto dopo le ultime dichiarazioni sulla legge Bossi-Fini.

Nel dettaglio le rilevazioni indicano che nella coalizione di centrodestra sarebbe in rialzo, con un più 1,1%, soprattutto il Pdl-Forza Italia che passa al 25,2%, la Lega Nord-Lista Lavoro e Libertà sarebbe stabile al 4,2%, Fratelli D’Italia avrebbe il 2,4% e la Destra resterebbe invariata all’1,2%.

Altri partiti di centrodestra (Grande Sud, Mpa, Intesa Popolare, Mir, Pensionati, Liberi per l’Italia Equa) raggiungerebbero lo 0,9% (+0,1%). Nella coalizione di centrosinistra, il Pd perde lo 0,9%, scendendo al 28,7%, Sel e’ stabile al 4,5%, Psi allo 0,8%, al pari di altri partiti quali Centro democratico e Svp. Al centro, la coalizione Scelta civica con Monti perde lo 0,6% e arriva al 6%, con Scelta civica al 4,4% e l’Udc all’1,6%.

Leggi anche:  Zingaretti: "Tra Pd e M5s è nata una nuova fase politica, dobbiamo battere le forze nazionaliste che guidano l'Italia"

Infine, tutti gli altri partiti, tra cui Rifondazione comunista all’1%, l’Idv allo 0,7%, i Verdi allo 0,7%, Fare-Fid con lo 0,7%, Fli allo 0,4%, e altri ancora totalizzano il 4,7%. L’astensione sarebbe al 32,4%, le schede bianche al 2,4% e gli indecisi al 15,2%. Perde 1 punto la fiducia nel premier Enrico Letta che si attesta al 35%.

Native

Articoli correlati