Giada Zanola non si è suicidata: a lanciarla dal cavalcavia di Padova è stato il compagno Andrea Favaro
Top

Giada Zanola non si è suicidata: a lanciarla dal cavalcavia di Padova è stato il compagno Andrea Favaro

A uccidere Giada Zanola sarebbe stato il suo compagno Andrea Favaro, 39enne fermato nella notte con l'accusa di omicidio. La coppia, che ha anche un bambino di 3 anni, era da tempo in crisi.

Giada Zanola non si è suicidata: a lanciarla dal cavalcavia di Padova è stato il compagno Andrea Favaro
Giada Zanola
Preroll

globalist Modifica articolo

30 Maggio 2024 - 10.27


ATF

Non fu suicidio quello di Giada Zanola, la 34enne volata dal cavalcavia di Vigonza in provincia di Padova, a lanciarla nel vuoto sarebbe stato il suo compagno Andrea Favaro, 39enne fermato nella notte con l’accusa di omicidio. La coppia, che ha anche un bambino di 3 anni, era da tempo in crisi.

L’omicidio, secondo la ricostruzione di Polstrada, Squadra mobile e Scientifica, è avvenuto al culmine di una lite che i due hanno avuto proprio mentre si trovavano sul ponte dell’autostrada, poco distante dalla loro abitazione. L’uomo l’avrebbe fatta cadere sulla carreggiata dell’autostrada, un salto di quindici metri.

Alcune automobili sono riuscite ad evitarla, poi la donna è stata investita mortalmente da un camion. Il 39enne è accusato di omicidio volontario ed è stato portato in carcere a Padova.

Leggi anche:  Abbandona la madre anziana e invalida per andare in vacanza: arrestata per omicidio volontario aggravato
Native

Articoli correlati