Vietata la manifestazione degli studenti palestinesi: "E' molto grave, non possiamo escludere che andremo in piazza"
Top

Vietata la manifestazione degli studenti palestinesi: "E' molto grave, non possiamo escludere che andremo in piazza"

Il Movimento degli studenti palestinesi: «È estremamente grave che la comunità ebraica incida su una decisione già presa dall'autorità competente che aveva autorizzato il corteo». 

Vietata la manifestazione degli studenti palestinesi: "E' molto grave, non possiamo escludere che andremo in piazza"
Il movimento degli studenti palestinesi
Preroll

globalist Modifica articolo

26 Gennaio 2024 - 16.08


ATF

Dopo Milano, anche Roma ha vietato la manifestazione pro Palestina del 27 gennaio, nella Giornata della Memoria, dopo le proteste della comunità ebraica. Maya Issa, presidente del Movimento degli studenti palestinesi, ha commentato così la decisione della questura.

«È estremamente grave che la comunità ebraica incida su una decisione già presa dall’autorità competente che aveva autorizzato il corteo». 

« È una decisione che aumenta la rabbia. Noi ci riserveremo di decidere se manifestare domenica 28 ma non possiamo garantire che non ci siano persone che domani scendano comunque in piazza».

«Chi nega la storia non siamo noi. Volevamo commemorare le vittime della Shoah. Volevamo anche fare un minuto di silenzio. Ma la presa di posizione della Comunità ebraica, è una presa di posizione politica che si schiera con Israele. Quando dovrebbe prendere per le distanze. Oramai per noi sarà definita come Comunità Israeliana».  

Leggi anche:  Gaza: Hamas disponibile solo al rilascio di 20 ostaggi in cambio di sei settimane di tregua
Native

Articoli correlati