Giulia Cecchettin, gli audio (e la voce) di Filippo Turetta alla sorella: "Falle accendere il telefono"
Top

Giulia Cecchettin, gli audio (e la voce) di Filippo Turetta alla sorella: "Falle accendere il telefono"

I messaggi di Filippo Turetta a Elena, la sorella di Giulia Cecchettin: "No, non è giusto. Non può non cagarmi per tutte ste ore. Mi aveva promesso ieri che mi scriveva durante la giornata".

Giulia Cecchettin, gli audio (e la voce) di Filippo Turetta alla sorella: "Falle accendere il telefono"
Filippo Turetta
Preroll

globalist Modifica articolo

7 Dicembre 2023 - 09.57


ATF

Filippo Turetta è nel carcere di Verona, ha risposto alle domande del giudice per oltre 9 ore e, per il momento, l’interrogatorio di garanzia sarebbe sufficiente per fare un quadro completo del delitto, ammesso dallo stesso 22enne. Dalle analisi del cellulare escono però nuovi dettagli sulla morbosità di Turetta nei confronti dell’ex fidanzata. E’ la trasmissione “Chi l’ha visto?” A rivelare il contenuto di diversi messaggi scambiati con Elena, la sorella di Giulia. 

“Ciao, scusa, puoi far accendere il telefono alla Giulia e farglielo lasciare acceso?”, aveva scritto Turetta che poi, quando Elena gli aveva risposto con un secco “no”, aveva aggiunto: “Perché?! No, non è giusto. Non può non cagarmi per tutte ste ore. Mi aveva promesso ieri che mi scriveva durante la giornata”. Il ragazzo aveva ribadito il concetto con quattro punti di sospensione e aveva continuato: “Dille almeno che le ho scritto”. 

“Filippo dalle un attimo di respiro”, aveva risposto Elena. Parole che avevano scatenato la reazione di Turetta: “Di respiro da cosa – aveva scritto infatti il ragazzo -. Mi aveva promesso che mi mandava qualche foto e video della giornata, scusa”. E poi aveva concluso: “Grazie”.

Leggi anche:  Uccide la sorella 19enne e la madre dell'ex, lei si salva nascondendosi in bagno: arrestato un finanziere
Native

Articoli correlati