Attacco hacker ai siti istituzionali italiani: opera dei filorussi NoName057
Top

Attacco hacker ai siti istituzionali italiani: opera dei filorussi NoName057

Attacchi hacker ai siti istituzionali italiani. Sul loro canale i `noname´ postano la solita immagine ironica di un orso che saluta accanto al simbolo della Repubblica italiana.

Attacco hacker ai siti istituzionali italiani: opera dei filorussi NoName057
Hacker
Preroll

globalist Modifica articolo

22 Marzo 2023 - 10.53


ATF

Hacker filorussi hanno attaccato siti istituzionali italiani che, da questa mattina, risultano irraggiungibili o vistosamente rallentati. Il gruppo di hacker è chiamato NoName057. Oltre al sito della società di mobilità pubblica del comune di Roma, l’Atac, risultano coinvolti anche il ministero dei Trasporti, l’Autorità regolatrice dei trasporti, l’aeroporto di Bologna, Camera.it, Difesa.it, il ministero degli Esteri e il sito del Governo, al momento comunque accessibili nonostante l’attacco Ddos. La Polizia postale sta intervenendo per il ripristino dei sistemi informatici. Al momento i sistemi stanno tenendo.

Gli attacchi, come già nelle precedenti occasioni, sono di tipo Ddos (Distributed denial of service): si punta a rendere indisponibile un sito sovraccaricandolo di richieste di accesso. Sul loro canale i `noname´ postano la solita immagine ironica di un orso che saluta accanto al simbolo della Repubblica italiana. E c’è nuovamente il riferimento al direttore dell’Agenzia per la cybersicurezza nazionale, Bruno Frattasi: «Frattasi we’re coming», scrivono gli hacker. 

Leggi anche:  L'Italia è la nazione più attaccata dagli hacker
Native

Articoli correlati