Top

"La Lukoil di Priolo aggira le sanzioni sul greggio russo": le accuse alla raffineria

A Priolo il passaggio che consente al greggio russo di aggirare le sanzioni americane per la guerra in Ucraina e di arrivare negli Stati Uniti, tornando a volte in Europa.

"La Lukoil di Priolo aggira le sanzioni sul greggio russo": le accuse alla raffineria

globalist Modifica articolo

28 Novembre 2022 - 20.07


Preroll

Una volta raffinato in Italia, il greggio diventerebbe “europeo”, venendo così esportato negli Stati Uniti, aggirando i divieti.

OutStream Desktop
Top right Mobile

Le sanzioni americane prevedono una esclusione per il greggio “sostanzialmente trasformato in prodotto fatto all’estero”. Una volta trasformato nella raffineria di Priolo, la seconda più grande d’Italia e la quinta in Europa, il petrolio russo diventa “prodotto italiano” e sbarca negli impianti della Exxon in Texas o in New Jersey in quelli della Lukoil, che negli Usa ha 230 stazioni di servizio in 11 Stati (in gran parte però di proprietà di franchising individuali americane).

Middle placement Mobile

Prima delle sanzioni, la raffineria di Priolo trattava il greggio proveniente da vari Paesi, ora il 93% arriva dalla Russia. Lukoil è la seconda società petrolifera russa.

Dynamic 1
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile