Top

Ancora troppi morti (333), calano sia le terapie intensive che i ricoveri, aumentano i casi tra gli studenti

Ministero: 171.263 nuovi casi di coronavirus a fronte di 1.043.649 tamponi (il giorno precedente erano stati 179.106 su 1.117.553 test).

Ancora troppi morti (333), calano sia le terapie intensive che i ricoveri, aumentano i casi tra gli studenti
Covid, ricoveri

globalist Modifica articolo

22 Gennaio 2022 - 17.21


Preroll

L’Italia registra 171.263 nuovi casi di coronavirus a fronte di 1.043.649 tamponi (il giorno precedente erano stati 179.106 su 1.117.553 test). Lo riporta il ministero della Salute. I morti nelle ultime 24 ore sono stati sono 333 (giovedì erano stati 373) mentre i dimessi e guariti sono 148.756. Calano gli ingressi in terapia intensiva (-31) e diminuiscono anche i ricoveri nei reparti Covid (-43). In calo il tasso di positività che si attesta al 16,4% (era 16%).

OutStream Desktop
Top right Mobile

Tasso al 16,4%, -31 le terapie intensive – Sono 1.676 i pazienti in terapia intensiva, 31 in meno nel saldo tra entrate e uscite. Con 9.637 posti di terapia intensiva a disposizione la percentuale di occupazione è quindi al 17,4% a livello nazionale. Gli ingressi giornalieri sono 121. I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 19.442, ovvero 43 in meno rispetto a ieri. Effettuati 1.043.649 di tamponi molecolari e antigenici con un tasso di positività al 16,4%, sostanzialmente stabile rispetto a ieri.

Middle placement Mobile

Secondo il “Focus età scolare (0-19 anni)” del report esteso dell’Istituto superiore di Sanità sulla situazione Covid in Italia (aggiornamento del 19 gennaio 2022), è in crescita nell`ultima settimana, la percentuale dei casi segnalati nella popolazione di età scolare (24% vs 20% rilevato nella settimana precedente), verosimilmente per la riapertura delle scuole e la maggiore attività di screening effettuata all`interno delle strutture scolastiche. Nell`ultima settimana il 13% dei casi in età scolare è stato diagnosticato nei bambini sotto i 5 anni, il 38% nella fascia d`età 5-11 anni, il 48% nella fascia 12-19 anni. Rallenta la crescita del tasso di incidenza nelle fasce 12-15 e 16-19 anni, mentre risultano in aumento i casi diagnosticati per 100.000 ab. nella fascia 5-11 anni e nei bambini sotto i 5 anni. Sebbene il dato non sia ancora da considerarsi come consolidato, nell`ultima settimana sembra rilevabile una diminuzione del tasso di ospedalizzazione in tutte le fasce di età 0-19 anni.

Dynamic 1
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile