I sindacati dicono no al Green pass su bus: "Controlli impossibili, non ci sono le condizioni"
Top

I sindacati dicono no al Green pass su bus: "Controlli impossibili, non ci sono le condizioni"

I sindacati romani dei trasporti interpellati sull'ipotesi, peraltro non confermata, dell'allargamento del certificato verde

I sindacati dicono no al Green pass su bus: "Controlli impossibili, non ci sono le condizioni"
Covid e trasporti pubblici
Preroll

globalist Modifica articolo

21 Novembre 2021 - 16.35


ATF

La polemica va avanti e quella che è una esigenza di tutela della salute si scontra con grandi difficoltà organizzative.

Senza personale “dedicato”, non ci sono le condizioni per l’introduzione del Green pass su bus e metro.

Lo sostengono i sindacati romani dei trasporti interpellati sull’ipotesi, peraltro non confermata dal ministero delle infrastrutture e della mobilità, dell’allargamento del certificato verde. “Non ci sono le condizioni né tecniche, né organizzative per controllare il Green pass sui mezzi pubblici”.

“Nell’immediato bisogna puntare su distanziamento e mascherine”, aggiungono i sindacati. “All’inizio del lockdown avevamo proposto di introdurre dei facilitatori sui mezzi pubblici, personale ad hoc per controllare distanziamento e mascherine, ma la nostra idea è caduta nel vuoto”.

“Se si pensa di incaricare gli autisti di controllare i green pass – concludono – si è completamente fuori strada. Servirebbe assumere personale addetto”.

Leggi anche:  Inchiesta mascherine, la Procura chiede 1 anno e 4 mesi di carcere per Domenico Arcuri: le accuse dei Pm
Native

Articoli correlati