Top

Ancora fascisti contro i sindacati: volantini con svastiche e minacce a due sedi Cgil

La Digos sta indagando su alcuni volantini che sono stati trovati affissi su due sedi della Cgil di Massa Carrara e di Pontremoli.

Il volantino
Il volantino

globalist

25 Ottobre 2021 - 16.45


Preroll

La Digos sta indagando su alcuni volantini che sono stati trovati affissi su due sedi della Cgil di Massa Carrara e di Pontremoli. In mezzo a svastiche e minacce di stampo neonazista, si leggono frasi come “presto le controversie con i padroni le risolveremo a suon di proiettili e pistolettate, o con lame ben affilate” oppure “siete tutti marci”. 
“In questi ultimi giorni” ha detto Paolo Gozzani, segretario generale Cgil Massa Carrara, “abbiamo ricevuto volantini intimidatori e offensivi affissi alle porte delle sedi della Camera del Lavoro di Massa e di Pontremoli. I contenuti minacciosi rivolti al nostro sindacato sono in relazione alla nostra posizione sulla questione vaccini. È inaccettabile è inquietante ricevere critiche che affermano di risolvere le controversie con la Cgil e con la politica usando lame e pallottole”. 
“Questi atti pur essendo effettuati da anonimi – aggiunge Gozzani – contengono rigurgiti fascisti in continuità con i gravi fatti accaduti a Roma ,a Milano e in tante altre sedi della Cgil. Nel condannare con fermezza e determinazione, dichiariamo che non ci faremo intimidire da questi atti vili, invitiamo tutte le forze democratiche a non sottovalutare ma a vigilare e a rafforzare ulteriormente i valori dell’antifascismo che sono il punto cardine della nostra Costituzione. Noi continueremo a portare avanti con passione e coerenza le nostre battaglie in difesa dei lavoratori e della Democrazia”. 

OutStream Desktop
Top right Mobile
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile