Top

Torna libero l'assessore leghista che uccise con un colpo di pistola un immigrato a Voghera

Una richiesta di revoca di custodia cautelare da parte della Procura di Pavia nei giorni scorsi è stata rigettata dal gip, che ha preso atto come il provvedimento fosse diventato inefficace per Adriatici

Massimo Adriatici ai domiciliari dopo aver ucciso Younes El Bossettaoui

globalist

20 Ottobre 2021


Preroll

Da oggi Massimo Adriatici, l’ex assessore alla sicurezza di Voghera, non è più agli arresti domiciliari. Torna libero quindi, era ai domiciliari del 20 luglio scorso quando uccise con un colpo di pistola durante una colluttazione in piazza Meardi Youns El Bossettaoui, marocchino di 38 anni. La misura, infatti, ha perso di efficacia e Adriatici è pertanto in libertà dalla scorsa notte.
Una richiesta di revoca di custodia cautelare da parte della Procura di Pavia nei giorni scorsi è stata rigettata dal gip che ha preso atto come il provvedimento fosse diventato inefficace per l’ex assessore, difeso dagli avvocati Gabriele Pipicelli e Colette Gazzaniga.

OutStream Desktop
Top right Mobile
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage