Top

La Lombardia continua a fare figuracce: a Codogno convocati 100 anziani per il vaccino ma l'hub è chiuso

Tutti in fila al Palasport, poi la brutta sorpresa, proprio nel comune maggiormente simbolo della pandemia in Italia

Codogno
Codogno

globalist

24 Marzo 2021 - 08.25


Preroll

A Codogno a causa di un errore circa cento anziani over 80 sono stati convocati per la prima dose di vaccino al Palazzetto dello sport, ma il centro vaccinale era chiuso: l’apertura è infatti in agenda mercoledì. “C’è stato un problema di comunicazione fra Asst e Aria sull’apertura”, ha spiegato il sindaco Francesco Passerini.

OutStream Desktop
Top right Mobile

Sullo sfondo si staglia il dibattito tutto interno alla maggioranza di centrodestra a Palazzo Lombardia, con Lega e Forza Italia che si studiano e osservano ognuno le mosse dell’altro. Anche se, su entrambi i fronti, il mantra è che “la maggioranza è compatta”. D’altronde, l’obiettivo numero uno è cercare di superare la pandemia. In ogni caso, il pressing del duo azzurro Bertolaso-Moratti, con tanto di tweet di protesta sui disservizi di Aria nel weekend, ha dato il là per provare a uscire dall’impasse che ha rimesso la Lombardia nell’occhio del ciclone. Una linea sposata, però, anche dal leader della Lega, Matteo Salvini, che ha ribadito più volte: “Chi sbaglia paga”.

Middle placement Mobile

Ed ecco il cda di Aria azzerato, con la guida della società affidata al dg Lorenzo Gubian. E non solo. Nel mirino è finito l’assessore leghista al Bilancio, Davide Caparini. Tirato in ballo, ad esempio, dall’ex titolare del Welfare, il forzista Giulio Gallera: “C’è questa società, Aria, fortemente voluta dall’assessore Caparini e dalla Lega che si è dimostrata una realtà non efficiente e al di sotto delle aspettative. Il management non si è dimostrato all’altezza”. E Guido Bertolaso, consulente della Regione Lombardia per la campagna vaccinale, ammette: “È vero che qualcosa non funziona e sono stato il primo a criticarlo, ma io sono qui a vaccinare, non a sistemare la parte informatica della Regione Lombardia”.

Dynamic 1

Intanto, dall’opposizione continua il fuoco incrociato. Secondo Danilo Toninelli, senatore lombardo del M5S, “l’importante ovviamente è non riconoscere mai un errore e non far sapere ai milioni di lombardi che il loro ‘buon governo’ in realtà e’ un totale fallimento”. “Un giorno dopo la decapitazione di Aria i problemi non sono certo scomparsi e, anzi, ci arrivano nuove segnalazioni di disservizi e malfunzionamenti”, denuncia il capogruppo del Pd in Lombardia, Fabio Pizzul.

Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage