"Pazienza se qualcuno muore": dopo le polemiche si dimette Domenico Guzzini

Il presidente di Confindustria Macerata aveva detto in maniera brutale quello che da qualle parti in tanti pensano. Poi le scuse e la scelta di farsi da parte su pressione di Confindustria nazionale

Domenico Guzzini

Domenico Guzzini

globalist 16 dicembre 2020
Aveva detto quello che tanti imprenditori e gran parte della destra pensa: pazienza se qualcuno muore ma bisogna andare avanti con senza restrizioni.
Poi aveva chiesto scusa dopo le polemiche. Ma i vertici di Confindustria non si sono accontentati soprattutto - immaginiamo - per il tono delle frasi anche se da quelle parti quasi sempre le restrizioni sono state mal digerite.

Il presidente di Confindustria Macerata, Domenico Guzzini, ha deciso di dimettersi dopo le polemiche scaturite dalla frase shock sui morti di coronavirus ("Penso che le persone sono un po' stanche di questa situazione e vorrebbero venirne fuori. Anche se qualcuno morirà, pazienza").
"Ho sbagliato e mi dispiace tantissimo aver, anche se involontariamente, coinvolto Confindustria in questa spiacevole vicenda", ha scritto Guzzini in una lettera inviata a Confindustria Macerata, come si legge sui siti informativi locali, secondo cui le dimissioni saranno formalizzate nella riunione del consiglio direttivo di domani.