Il duro attacco di Padre Zanotelli a Zingaretti: "Sui fondi alla Guardia costiera libica come Pilato"
Top

Il duro attacco di Padre Zanotelli a Zingaretti: "Sui fondi alla Guardia costiera libica come Pilato"

Padre Alex Zanotelli sottoscrive in pieno il richiamo di Roberto Saviano a Nicola Zingaretti e al Pd sul rifinanziamento alla Guardia costiera libica.

Padre Zanotelli
Padre Zanotelli
Preroll

globalist Modifica articolo

17 Luglio 2020 - 15.44


ATF

Il segretario del Pd “come Pilato che se ne lava le mani”. 
Padre Alex Zanotelli sottoscrive in pieno il richiamo di Roberto Saviano a Nicola Zingaretti e al Pd sul rifinanziamento alla Guardia costiera libica e dà voce a tutta la sua amarezza. “Ha fatto benissimo – dice all’Adnkronos il missionario pacifista -. Bisogna andare giù duri su questo tema perché la Guardia libica è responsabile dei traffici di esseri umani. In questo modo il nostro Paese, anziché prendere le distanze, collabora con un regime che fa soffrire migliaia di persone”.

Saviano invita il Pd a spezzare il legame con Tripoli. “Il punto grave – dice con amarezza il sacerdote comboniano – è che Zingaretti sta tradendo quello che già deciso l’Assemblea nazionale del Pd. Sono rimasto molto sorpreso. E’ come un Pilato che se ne lava le mani”. E’ tempo di accantonare le ipocrisie: “Serve una coscienza critica, altrimenti – avverte padre Zanotelli segnalando la contraddizione – continuiamo ad indignarci per i morti in mare ma poi non cambiamo mai nulla in nome degli affari”.

Leggi anche:  Libia-migranti: l'Onu condanna ma l'Italia omaggia
Native

Articoli correlati