Top

Un'altra vittima dell'epidemia: licenziato per calo delle vendite 26enne si uccide a Milano

Il giovane di origini senegalesi si è gettato nel vuoto dalla finestra del suo appartamento: aveva appena ricevuto la chiamata del suo datore di lavoro

Immagine di repertorio
Immagine di repertorio

globalist Modifica articolo

1 Aprile 2020 - 13.47


Preroll

Un 26enne di origini senegalesi è morto a Milano dopo essersi gettato nel vuoto dalla finestra del bagno del suo appartamento. Il giovane aveva appena ricevuto la chiamata da parte del suo datore di lavoro, proprietario di un negozio di alimentari in zona Navigli, che gli comunicava di averlo licenziato per via del calo delle vendite dovuto all’emergenza coronavirus.
Il tragico fatto è avvenuto attorno alle 19:50 di lunedì sera in via Pastorelli. 

OutStream Desktop
Top right Mobile
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile