Palermo, rifiutano di pagare la spesa: "Non lavoriamo, non possiamo permettercelo"

I carabinieri sono intervenuti per riportare la calma, ma la situazione è tragica. È di pochi giorni fa il video di un uomo, sempre palermitano, che chiedeva rassicurazioni e interventi alle istituzioni.

Il Lidl

Il Lidl

globalist 26 marzo 2020

Gli effetti della mancanza di lavoro cominciano a farsi sentire, specie nelle fasce più povere della popolazione. Oggi a Palermo, in un Lidl di Viale Regione Siciliana, un gruppo di una quindicina di persone hanno scatenato una forte tensione in quanto non avevano intenzione di pagare la spesa appena fatta: "Ci sono persone - racconta qualcuno dei presenti - che non possono permettersi di fare la spesa e hanno preso d’assalto il punto vendita portando via cibo e non volendolo pagare. Siamo al collasso".
I carabinieri sono intervenuti per riportare la calma, ma la situazione è tragica. È di pochi giorni fa il video di un uomo, sempre palermitano, che chiedeva rassicurazioni e interventi alle istituzioni. "Quando mia figlia non avrà più che mangiare, saremo tutti pronti a fare la rivoluzione. Fate qualcosa".
"Lidl Italia - spiegano dall'ufficio stampa della catena tedesca di supermercati - conferma che nel tardo pomeriggio di oggi, 26 marzo, una quindicina di persone sono entrate nel nostro punto vendita di Palermo via della Regione Siciliana con l'intenzione di non pagare la spesa appena effettuata. Sono state quindi chiamate le forze dell’ordine che sono prontamente intervenute a garanzia della sicurezza e salvaguardia dell’incolumità sia dei nostri collaboratori che dei clienti presenti in quel momento in punto vendita. Comprendiamo il difficile momento che l’intero Paese sta vivendo e ringraziamo le autorità per il pronto intervento odierno".