Il cardinale Bassetti contro i sovranisti: "Il nazionalismo portò a esaltare la guerra"

Il presidente della Cei è intervenuto alla presentazione del volume 'Debre Libanos 37' sulla guerra in Etiopia del '37 organizzata da Sant'Egidio

Il presidente della Cei Gualtiero Bassetti

Il presidente della Cei Gualtiero Bassetti

globalist 25 febbraio 2020

Ancora una volta un monito contro il sovranismo intollerante: "Bisogna essere attenti alle passioni nazionaliste che non fanno vedere la realtà". Lo ha messo in guardia il presidente della Cei Gualtiero Bassetti, intervenendo alla presentazione del volume 'Debre Libanos 37' sulla guerra in Etiopia del '37 organizzata da Sant'Egidio.


"La passione nazionalista negò la verità storica e portò ad esaltare la guerra", ha osservato il porporato.


In quegli anni, ha denunciato ancora, "ci fu un accecamento credendo che fosse il bene per l'Italia. Ci furono anche Vescovi cattolici a sostenere la guerra di Etiopia. Il Papa non voleva la guerra di aggressione all'Etiopia e fu abbastanza isolato. Sembra che la storia si ripeta".