Top

L'appello di Bassetti (Cei) ai sacerdoti: "Vaccinatevi, esiste anche il fratello che vi sta accanto"

Il presidente della Conferenza episcopale italiana: "stiamo orientando tutti a vaccinarsi, anche perché il solo tampone è uno strumento estremo che non risolve il problema"


globalist

25 Novembre 2021


Preroll

 Misure necessarie per fermare la pandemia, perché non esiste la libertà di infettare il prossimo. Le ultime iniziative del Governo sul cosiddetto super Green pass trovano d’accordo i vescovi italiani.

OutStream Desktop
Top right Mobile

Nel corso di una conferenza stampa al termine dei lavori del 75.ma Assemblea generale della Cei, che ha visto riuniti a Roma oltre 200 vescovi provenienti da tutta Italia, il presidente della Conferenza episcopale italiana, cardinale Gualtiero Bassetti ha detto: “stiamo orientando tutti a vaccinarsi, anche perché il solo tampone è uno strumento estremo che non risolve il problema.

Middle placement Mobile

Siamo in linea certamente con le disposizioni del governo anche perché le misure di sicurezza non bastano mai, così come le precauzioni. Occorre essere sempre più attenti e questo per noi e per gli altri, osservando le regole. Questo – ha spiegato il porporato – anche per quanto riguarda il culto. Con il Governo abbiamo stabilito delle regole e non solo noi cattolici ma le altre religioni come gli ebrei e i musulmani”.

Dynamic 1

Il cardinal Bassetti ha poi detto di non avere fino ad ora “avuto segnalazioni negative per quanto riguarda le chiese”.

“Ripeto – ha poi aggiunto – abbiamo fatto proprie le indicazioni circa un dovere grande di garanzia, che ci è giunto dai medici, che è quello di vaccinarsi ed invitiamo le persone, per rispetto degli altri, a fare questo passo. Anche chi è renitente trovi le motivazioni che si basano sul bene comune e sulla convinzione che non esisto solo io ma esiste anche il fratello che mi sta accanto”.

Dynamic 2

Per quanto riguarda, infine, i casi di preti no vax, il cardinal Bassetti ha detto: “è molto difficile, da parte nostra, obbligare qualcuno a fare un passo che il normale cittadino per legge non è obbligato a fare. Naturalmente per quel sacerdote dovrà essere limitata la presenza in certi momenti del culto. Mi metto nei panni di qualche vescovo che ha questo problema, occorre mettersi nelle condizioni di non danneggiare l’altro. Non lo posso imporre per legge ma c’è l’invito morale a vaccinarsi e mettersi in una posizione di libertà per esercitare il proprio ministero”.

Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage