Bagheria, lasciato un biglietto antisemita nella cassetta della posta di un museo

Un messaggio con scritto "giudeo di m...a" in tedesco è stato consegnato al "Museo del giocattolo Pietro Piraino". Sull'episodio indaga la polizia Scientifica.

Museo del giocattolo Pietro Piraino a Bagheria.

Museo del giocattolo Pietro Piraino a Bagheria.

globalist 22 febbraio 2020

Ennesimo episodio di antisemitismo negli ultimi tempi in Italia. Il fatto è successo a Bagheria (provincia di Palermo) dove la cassetta della posta del “Museo del giocattolo Pietro Piraino” situato nella Certosa del comune palermitano, è stata imbrattata con una svastica e riempita con un biglietto recitante la scritta “giudeo di m….”.


Sull'episodio indaga la polizia Scientifica che sta cercando di risalire, attraverso eventuali tracce rilasciate sul foglietto, all’autore del gesto. All’interno del museo è custodita una pistola giocattolo, costruita da un deportato ebreo nel campo di concentramento di Mathausen con del legno e del filo spinato per distrarre il figlio durante la prigionia.


Nel frattempo, il sindaco di Bagheria Filippo Tripoli ha espresso la sua solidarietà al direttore del museo, Pietro Piraino Papoff: “Esprimo profonda solidarietà al professor Piraino. Condanno il gesto, di qualunque natura esso sia, il gesto stupido di qualche perditempo e ancor di più se invece dovesse venir fuori una qualche matrice antisemita"