Top

A La Spezia i fascisti raccolgono le firme per via Almirante: scoppia la polemica

A promuoverla, con il sostegno di Forza Nuova, l'avvocato Cesare Bruzzi Alieti, già candidato sindaco per CasaPound alle ultime elezioni amministrative.

Giorgio Almirante
Giorgio Almirante

globalist

30 Gennaio 2020 - 18.25


Preroll

L’unica battaglia che l’estrema destra italiana sembra essere in grado di portare avanti è quella su dedicare strade a Giorgio Almirante: e non si smentiscono a La Spezia, dove è in corso una raccolta firme per intitolare una via all’ex segretario del Msi. 

OutStream Desktop
Top right Mobile

A promuoverla, con il sostegno di Forza Nuova, l’avvocato Cesare Bruzzi Alieti, già candidato sindaco per CasaPound alle ultime elezioni amministrative: “L’obiettivo sono mille firme, poi andremo a consegnarle al sindaco Peracchini”.

Middle placement Mobile

Insorgono le opposizioni di centrosinistra in consiglio comunale, che chiedono all’amministrazione di prendere posizione. “Nella città medaglia d’oro alla Resistenza, di Exodus, degli scioperi antifascisti e antinazisti del ’44, della cittadinanza onoraria a Liliana Segre la proposta di intitolare una strada al fascista e razzista Almirante rappresenta un affronto a tutta la comunità”.

Dynamic 1

Polemiche sulle decisioni relative alla toponomastica dell’amministrazione c’erano state anche per l’intitolazione di uno slargo al fondatore dell’Opus Dei Josemaria Escriva e per l’apposizione di una targa in memoria di Bettino Craxi.

Sulla proposta di intitolazione ad Almirante le opposizioni chiedono “al sindaco Peracchini di esprimersi contro questa scellerata proposta, riaffermando i valori dell’antifascismo e dell’antirazzismo. Nessuna via o targa deve esser intitolata a chi è stato fascista, non ha mai rinnegato il fascismo ed esaltato le leggi razziali fasciste. A La Spezia come in nessuna altra città italiana”.

Dynamic 2
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage