Top

Non le diagnosticano la malaria e la rimandano a casa: giornalista muore dopo cinque giorni

Loredana Guida si era recata al pronto soccorso con febbre alta e dicendo di essere stata in Africa, ma dopo nove ore di attesa era andata a casa. È morta stanotte dopo il ricovero dieci giorni fa

Loredana Guida
Loredana Guida

globalist

28 Gennaio 2020 - 11.52


Preroll

Un vergognoso caso di malasanità in Sicilia, precisamente ad Agrigento: Loredana Guida, 44 anni, è morta durante la notte per aver contratto la malaria in Africa, senza che al pronto soccorso fosse partita per lei nessuna indagine diagnostica. La donna, che da 15 anni collaborava con il Giornale di Sicilia e Agrigento Notizie, era appena tornata dal Lagos e aveva cominciato ad accusare febbre alta.
Si era recata al pronto soccorso, dove ha specificato di essere stata in Africa, ma nessuno le ha dato retta, dandole addirittura il codice verde. Nove ore di attesa, e a quel punto Guida è andata via. Cinque giorni dopo, un malessere in casa la costringe a chiamare un ambulanza e arriva in ospedale priva di coscienza. La diagnosi è chiara: malaria terzana maligna, causata da una puntura di zanzara. 
Il ricordo del sindacato dei giornalisti di Agrigento
“Era una collega caparbia, scrupolosa e dalla grande umanità. Per oltre 15 anni ha collaborato con il Giornale di Sicilia e col sito Agrigentonotizie. In questi ultimi giorni erano corsi al suo capezzale tantissimi colleghi a dimostrazione del grande affetto e della grande stima che nutrivano nei suoi confronti. L’Associazione siciliana della stampa di Agrigento, in questo momento di grande dolore, è vicina e si stringe attorno alla famiglia Guida”.

OutStream Desktop
Top right Mobile
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile