Top

Esecuzione per strada a Roma: un 43enne albanese ucciso a colpi di pistola

L'uomo era in regime di semilibertà e stava tornando in carcere a Rebibbia. È stato freddato con un nugolo di colpi al volto e al petto. Le indagini sono in corso, si batte la pista di una faida tra clan

Omicidio al Tufello
Omicidio al Tufello

globalist

26 Gennaio 2020 - 10.02


Preroll

Un uomo albanese di 43 anni con precedenti penali e in regime di semilibertà è stato ucciso con un colpo di pistola al volto nella notte di sabato, a Roma nel quartiere Nuovo Salario-Fidene, in via Gabrio Casati al Tufello, in quella che sembra un’escuzione in stile mafioso. 
L’uomo è uscito di casa per tornare in carcere a Rebibbia ed è stato raggiunto da un nugolo di proiettili di piccolo calibro al petto e alla testa. Poco dopo sul luogo è giunto il fratello ventenne della vittima, in evidente stato di shock.
Sono in corso indagini della polizia per risalire ai responsabili. La pista per ora seguita dagli investigatori è quella di una faida tra clan. La zona del Tufello e di San Basilio sono note piazze di spaccio, con una scia di violenza che passa da omicidi ad aggressioni. Soltanto lunedì scorso i militari del Nucleo operativo hanno dato seguito a un’ordinanza di custodia cautelare firmata dal gip Luigi Balestrieri. Il provvedimento ha portato all’arresto di 21 persone. 

OutStream Desktop
Top right Mobile

Middle placement Mobile
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile