"Buffone, buffone": a Imola duramente contestato il comizio di Salvini

Il capo della Lega ha tentato di arringare la folla con le solito litanie contro la droga (ma a favore dell'alcol) e molti manifestanti lo hanno accolto mostrando libri e fischiando

A Imola contestato Salvini

A Imola contestato Salvini

globalist 11 gennaio 2020

Che cosa è? Pubblicità o un invito all’alcolismo? Perché oltre a guardare i dati basterebbe ricordare che negli ultimi incidenti stradale che hanno provocato la morte di numerose persone i guidatori erano quasi sempre sotto effetto dell’alcol. In alcuni casi di alcol e droga.
"Ora andrò a pranzo con i ragazzi di San Patrignano. La droga fa male ragazzi... E' meglio una bottiglia di Lambrusco che una canna... La droga è morte, la fine, è il buio e fa degli brutti effetti''.



Lo ha detto Matteo Salvini e poi ha aggiunto: ''Il Pd? è democratico solo l'aggettivo che hanno nel nome... bisogna avere pazienza ancora 15 giorni... Hanno paura, quando gli porti via gli affari che fanno da 50 anni, è chiaro che hanno paura...''.
''Il signor Bonaccini si vergogna del Pd e ha ragione di vergognarsi del Pd...''. "Una volta -avverte- la sinistra aveva una cultura, una tradizione, era nelle fabbriche, non era nei consigli di amministrazione delle banche...''.
C’è da dire che durante il comizio Capitan Nutella è stato lungamente contestato da un nutrito gruppo di manifestanti al grido di “Buffone, buffone”. Alcuni di loro sventolavano libri. E, si sa, per un fascio-sovranista i libri sono come l'aglio per i vampiri.