Vergogna a Torino: deturpata la lapide del combattente Lorenzo Orsetti

Nel tardo pomeriggio un nutrito gruppo di residenti armato di lucidatrici, sgrassatori e spazzole si è riunito per porre rimedio all’imbrattatura.

La lapide deturpata

La lapide deturpata

globalist 27 aprile 2019

L’altra notte la lapide che ricorda a Torino Lorenzo Orsetti, l’italiano morto lo scorso marzo in Siria, dove combatteva in una milizia internazionale contro l’Isis, è stata imbrattata.


Sul basamento della targa commemorativa di corso Allamano, all’altezza del civico 40/45, è stata tracciata una svastica con vernice blu. A posare la targa commemorativa erano stati alcuni compagni torinesi di Orsetti.
Nel tardo pomeriggio un nutrito gruppo di residenti armato di lucidatrici, sgrassatori e spazzole si è riunito per porre rimedio all’imbrattatura. La polizia, posta a metà tra il luogo dell’episodio e l’associazione, ha evitato qualsiasi scintilla tra le parti. Ripulita quasi interamente, la targa è tornata a ricordare un ragazzo il cui padre attende ancora le esequie.