Ragazza non va più a scuola per i video hard in chat: prime denunce
Top

Ragazza non va più a scuola per i video hard in chat: prime denunce

L'accusa è violazione della privacy e diffamazione

Pozzuoli, video hard in chat: la ragazza non va più a scuola per paura
Pozzuoli, video hard in chat: la ragazza non va più a scuola per paura
Preroll

globalist Modifica articolo

27 Settembre 2016 - 19.05


ATF

Prime denunce per il caso della ragazza di Pozzuoli che ha abbandonato la scuola dopo che un suo video hard è stato diffuso tramite le app di messaggistica: la polizia ha trasmesso un primo rapporto alla Procura di Napoli. L’informativa del commissariato di Pozzuoli sarà trasmessa alla sezione della Procura, coordinata dall’aggiunto Fausto Zuccarelli, che si occupa di reati informatici.

Secondo le prime indiscrezioni, vi sarebbero alcune persone denunciate dalla polizia per violazione della privacy e diffamazione. Ancora nessuna iscrizione nel registro degli indagati. Il fascicolo non è stato ancora assegnato e per questo non si proceduto a un primo vaglio della magistratura per le eventuali iscrizioni nel registro degli indagati.

Non si conoscono i nomi delle persone denunciate dal commissariato per le ipotesi di reato di violazione della privacy e diffamazione, che sono state formulate dopo che i familiari della ragazza hanno sporto denuncia.

 

Leggi anche:  Il Brasile raccontato in una mostra d’arte al Museo Madre
Native

Articoli correlati