Nel paesino di Morterone il sindaco eletto con 15 voti
Top

Nel paesino di Morterone il sindaco eletto con 15 voti

17 elettori su 31: è quorum. Così la maestra Antonella Invernizzi sarà primo cittadino per il terzo mandato del piccolissimo comune, caso limite in Italia.

Morterone, Lecco
Morterone, Lecco
Preroll

globalist Modifica articolo

6 Giugno 2016 - 10.46


ATF

La maestra Antonella Invernizzi sarà  per il terzo mandato il sindaco di Morterone, piccolissimo Comune, caso limite in Italia con i suoi 33 residenti, 31 dei quali aventi diritto al voto. La Invernizzi era l’unica candidata del paese abbarbicato sui monti tra Lecco e la Valsassina, verso il confine con la provincia di Bergamo, con la lista “Vivere Morterone”. Per lei l’unica incognita erano le condizioni imposte dalla legge per ritenere valida l’elezione, dunque anzitutto il quorum che e’ stato superato. Dei 31 aventi diritto al voto, sono andati alle urne in 17, il 54,83 per cento. Antonella Invernizzi ha raccolto in totale 15 voti – grazie, e’ proprio il caso di dirlo, alla sua campagna elettorale compiuta letteralmente porta a porta tra le sparute abitazioni del paese, che a dispetto dei suoi pochi abitanti, si sviluppa su un territorio molto vasto – mentre le schede bianche sono state 2, pari all’11,76 per cento. La Invernizzi, lecchese con seconda casa a Morterone, e’ pronta a continuare a combattere contro i problemi d’isolamento del suo comune, che da un lato lo preservano ma al tempo stesso chiaramente costituiscono un grosso ostacolo per far tornare i conti o come quando, nella stagione invernale, la vecchia e tortuosa strada che collega il paese al resto del mondo viene chiusa spesso per il rischio di slavine.

Leggi anche:  Europee: il centro non è più centrale e perde quella sinistra che scimmiotta la destra
Native

Articoli correlati