Top

Inopportuno, la Scuola dei magistrati cancella l’invito per l’ex Br Faranda

L'invito aveva provocato una polemica tra le toghe. Alessandra Galli, figlia del giudice Guido, ucciso da Prima Linea aveva espresso sconcerto per la decisione.

Adriana Faranda
Adriana Faranda

Desk2 Modifica articolo

3 Febbraio 2016 - 15.20


Preroll

La Scuola della magistratura ha deciso di annullare l’incontro, nell’ambito di un corso di formazione per i giudici, al quale avrebbe dovuto partecipare l’ex terrorista Adriana Faranda.

OutStream Desktop
Top right Mobile

L’invito all’ex terrorista Adriana Faranda a partecipare nella sede della scuola a un corso sulla giustizia riparativa, che si aprirà domani a Scandicci, aveva provocato una polemica tra le toghe. E sulla mailing list delle correnti di sinistra della magistratura si apre un dibattito acceso tra chi difende l’iniziativa e chi invece la ritiene “assurda” .

Middle placement Mobile

Va precisato, perché in questi giorni ci sono state molte notizie confuse in merito, che gli ex terroristi non dovevano fare lezione, ma solo avere un confronto con i familiari delle vittime, con i quali va avanti un dialogo da anni. A promuovere la riconciliazione fu molto tempo fa il cardinal Carlo Maria Martini. Nell’immagine uno degli incontri tra ex brigatisti e parenti delle vittime che prova l’esistenza di un percorso di riappacificazione.

Dynamic 1

Secondo Alessandra Galli, figlia del giudice Guido ucciso da Prima Linea, che ha espresso il suo “sconcerto” per la decisione di invitarvi Adriana Faranda: “è inaccettabile il dialogo in una sede istituzionale come questa con chi ha ucciso per sovvertire lo Stato e la Costituzione alla quale noi, come magistrati abbiamo giurato fedeltà”. Analoghe le riserve del procuratore di Torino Armando Spataro: “le mie perplessità non sono affatto collegate all’oggetto del corso, ma alla presenza di ex terroristi in una Scuola di Formazione per Magistrati”.

Dynamic 2
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile