Mafia Capitale, 572mila euro conservati nelle buste del Comune
Top

Mafia Capitale, 572mila euro conservati nelle buste del Comune

I soldi sequestrati a Claudio Turella, funzionario capitolino finito in manette nell'inchiesta Mondo di Mezzo. Agli inquirenti dice: "Sono i risparmi di una vita".

Mafia Capitale, 572mila euro conservati nelle buste del Comune
Preroll

redazione Modifica articolo

3 Dicembre 2014 - 18.25


ATF
di Cla.Bel.

Il Ros apre la cassaforte. Dentro ci sono 572mila euro in contanti. Soldi conservati dentro buste che portano la dicitura ‘Roma Capitale’. Claudio Turella è un funzionario del Comune ed è finito in manette nell’inchiesta Mondo di Mezzo. Su quel gruzzolo, commenta: “Sono i risparmi di una vita”.

Grazie al suo ruolo di responsabile del servizio Programmazione e Gestione Verde Pubblico, secondo gli inquirenti, avrebbe favorito il gruppo in cambio di denaro.

Turella, per esempio, avrebbe chiesto a Rossana Calistri, un’altra dipendente comunale, di interessarsi affinché andasse tutto bene nelle commissioni di valutazione degli appalti.

Il funzionario, per gli inquirenti, avrebbe chiesto “ai competenti organi della Giunta di orientare la destinazione di risorse economiche in bilancio in settori cui erano interessati soggetti economici riconducibili al Buzzi”.

Leggi anche:  A Roma aumenta il biglietto di metro e bus: rincari anche sui ticket giornalieri e settimanali, ecco le nuove tariffe
Native

Articoli correlati