Fotografava i genitali delle sue pazienti: un ginecologo in manette
Top

Fotografava i genitali delle sue pazienti: un ginecologo in manette

36 mila foto a quasi 1500 pazienti. Questo il bottino di un medico tedesco condannato ora a tre anni di carcere. Per quattro anni non potrà più esercitare la professione.

Fotografava i genitali delle sue pazienti: un ginecologo in manette
Preroll

Desk2 Modifica articolo

11 Novembre 2013 - 21.57


ATF

Giovani, anziane, incinte, persino sua figlia tredicenne: in Germania un ginecologo è stato condannato a tre anni e mezzo di carcere per aver scattato segretamente oltre 36mila foto dei genitali e dei corpi nudi di circa 1.500 sue pazienti.

Dopo aver scoperto una macchina fotografica digitale e parecchie foto intime, le due assistenti avevano denunciato alla giustizia il loro datore di lavoro. Nel corso delle indagini, la procura ha scoperto un archivio gigantesco con 36.146 foto intime e 62 video, immagini scattate e riprese tra maggio 2008 ed agosto 2011. Sul computer del ginecologo le foto erano classificate in codice con le sigle “thai”, “rus” e “tuerk”, per indicare la nazionalità thailandese, russa e turca delle rispettive pazienti fotografate segretamente.

La corte di Frankenthal, in Renania-Palatinato ha inoltre revocato la licenza del medico, Joachim K., per i prossimi quattro anni, ha reso noto un portavoce. I togati hanno riconosciuto una violazione particolarmente grave della sfera privata in 1.484 casi, mentre il medico è stato giudicato in tre casi responsabile di abusi sessuali.

Leggi anche:  La Germania pressa ancora Israele per lo stop della guerra a Gaza

Secondo quanto ammesso dallo stesso ginecologo, le migliaia di foto e 62 video sono stati registrati tra il 2008 e il 2011. Joachim K. ha spiegato di non aver agito per scopi libidinosi, ma per un rapporto distorto con la sfera sessuale legato ad abusi subiti da bambino.

Native

Articoli correlati