Top

Suor André, la decana più longeva d'Europa ha festeggiato 118 anni

All’anagrafe Lucile Rando è stata in servizio nella compagnia delle Figlie della Carità fino alla fine degli anni '70, è solo 13 mesi più giovane della 'decana dell'umanità' la giapponese Kane Tanaka

Suor André, la decana più longeva d'Europa ha festeggiato 118 anni
Suor Andrè

globalist Modifica articolo

11 Febbraio 2022 - 15.47


Preroll

La decana d’Europa e vice decana dell’umanità, Suor André, ha festeggiato oggi ben 118 anni con una piccola festa in centro per anziani a Tolone (Sud).

OutStream Desktop
Top right Mobile

Come scrive Veronique Viriglio, Agi, è una giornata piena di impegni per Suor André, che ai media ha ‘confessato’ la sua stanchezza, il desiderio di lasciare questa terra. “Penso di ritirarmi da questa storia ma di là non mi vogliono” ha ironizzato la donna più anziana d’Europa, solo 13 mesi più ‘giovane’ della decana dell’umanità, la giapponese Kane Tanaka, 119 anni e 40 giorni.

Middle placement Mobile

All’anagrafe Lucile Rando, questa mattina ha ricevuto la visita del deputato locale Germaine Levy, di Les Républicains (destra), e del sindaco di Tolone Hubert Falco, che Suor André apprezza molto da quando si è inginocchiato per allacciare le sue scarpe. Nel pomeriggio nell’Ehpad Sainte Catherine Labouré, festeggerà con una torta al cioccolato, pochi intimi e l’arcivescovo della diocesi di Fréjus-Tolone, monsignor Dominique Rey.

Dynamic 1

Nata a Alès in una famiglia protestante, i suoi genitori le hanno dato un nome maschile in ricordo di uno dei suoi tre fratelli. È stata governante, ragazza alla pari a Parigi fino all’età di 40 anni, ormai quasi 80 anni fa, esperienze che ricorda come “il periodo più felice della mia vita, in una città radiosa”. Entrata in tarda età negli ordini religiosi, nella compagnia delle Figlie della Carità, è stata in servizio fino alla fine degli anni ’70 per poi trascorrere 30 anni in una struttura per anziani in Savoia e successivamente in un’altra a Tolone, dove convive con una quindicina di consorelle.

Ha contratto il Covid-19 che l’ha soltanto stancata un pochino e le ha fatto ricordare l’influenza spagnola. “Supera tutto, recupera in un modo assolutamente incredibile” ha riferito il suo medico, Geneviève Haggai-Driguez. Suor André è diventata cieca e vive male la privazione di libertà, costretta sulla sedia a rotelle, ma ama sempre il contatto con gli altri. Ma a 118 anni non ha grossi problemi di salute, ad eccezione di un irrigidimento muscolare e articolare legato alla sua immobilità, pertanto viene sottoposta a poche cure giornaliere, “uno dei segreti di longevità” ha concluso la sua dottoressa.

Dynamic 2
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile