La storia del piccolo migrante sbarcato con indosso una maglia della Polizia: "E' il mio sogno"
Top

La storia del piccolo migrante sbarcato con indosso una maglia della Polizia: "E' il mio sogno"

Il ragazzo ha raccontato che era partito a maggio dalla cittadina di Fayoum, nell'entroterra egiziano, dove aveva lasciato la famiglia composta dai genitori e da sei fratelli

Sbarco migranti a Lampedusa
Sbarco migranti a Lampedusa
Preroll

globalist Modifica articolo

23 Giugno 2021 - 10.21


ATF

Una storia commovente e un sogno che speriamo si realizzi. Un migrante di 15 anni è sbarcato a Lampedusa indossando una maglia della polizia di Stato. È successo nella serata di lunedì 21 giugno, come racconta la questura di Agrigento.
La Capitaneria di porto dell’isola, a circa 23 miglia dalla costa, ha intercettato l’imbarcazione in legno con a bordo 40 persone di varie nazionalità, trasbordate e condotte al molo Favaloro.
Al momento dello sbarco, l’attenzione degli agenti è stata attirata da un giovanissimo egiziano che indossava una maglia molto simile a quella della divisa della polizia, con tanto di alamari, ma senza gradi, a dire del quindicenne acquistata poco prima di partire in un mercatino di Tripoli.
Il ragazzo ha raccontato che era partito a maggio dalla cittadina di Fayoum, nell’entroterra egiziano, dove aveva lasciato la famiglia composta dai genitori e da sei fratelli; aveva raggiunto la Libia, e da lì si era imbarcato su un fatiscente natante in legno, affrontando un pericoloso viaggio per realizzare il suo sogno di raggiungere l’Italia e stabilirsi a Milano, con la speranza di riuscire a trovare un lavoro.
E proprio uno dei lavori che sogna fortemente fare l’agente, e per questo aveva deciso di spendere i pochi soldi che aveva con sé per comprare la maglia esposta sulla bancarella del mercatino e sentirsi così un poliziotto italiano.

Leggi anche:  I docenti dopo le botte agli studenti che chiedevano la pace a Gaza: "Allibiti, scene di un'inaudita violenza"
Native

Articoli correlati