Vortice polare sull'Italia: in arrivo freddo, piogge e nevicate

Abbondanti nevicate a bassa quota e sulle pianure del Nord, temperature in picchiata e forti venti dai quadranti settentrionali.

Freddo

Freddo

globalist 25 dicembre 2020
Aspettiamoci il freddo e il maltempo in questo natale pieno di problemi per il Covid: è arrivato un vortice ciclonico di origine polare che, da oggi e fino al 28 dicembre, darà vita ad un'intensa fase di maltempo con piogge ma soprattutto abbondanti nevicate a bassa quota e sulle pianure del Nord, temperature in picchiata e forti venti dai quadranti settentrionali.
Il meteo di Natale
La situazione è già in peggioramento al Nord Italia dove sta affluendo aria fredda: i cieli sono quasi ovunque coperti, piove e le temperature sono previste in progressivo calo con nevicate fino ai 400 metri di quota previsti in serata in Emilia-Romagna. Situazione migliore, ma non troppo, al Centro dove il peggioramento si farà sentire maggiormente dal pomeriggio con le prime precipitazioni in estensione anche a gran parte del Sud, specialmente l'area del basso Tirreno. Probabilmente escluse, in questa primissima fase, Calabria ionica e Sicilia. Le temperature sono previste in calo al Centro-Nord grazie all'arrivo di venti di Tramontana, Bora e Grecale. Ancora in "attesa" il Sud e le Isole Maggiori.
Le previsioni per Santo Stefano
L'Italia nella morsa del gelo: si entrerà, infatti, nel vivo del peggioramento causato da aria polare. Se al Nord i cieli saranno poco nuvolosi perché spazzati da freddi venti da Nord e le temperature massime le avremo di pochi gradi (tra i 5 e gli 8), gli esperti ci dicono il maltempo si concentrerà al Centro-Sud con piogge, acquazzoni, temporali sparsi ma soprattutto nevicate a bassissima quota (4-500 metri) specialmente sul versante adriatico. Il freddo si sentirà ovunque: minime sotto lo zero sulle regioni settentrionali, di poco sopra sulle altre zone d'Italia.