Impennata del prezzo del petrolio dopo l'attacco dell'Iran alle basi militari

Subito dopo la notizia, sui mercati asiatici le quotazioni del Brent sono aumentate del 3,6 per cento superando quota 70,50 dollari.

Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

globalist 8 gennaio 2020
Prezzi del petrolio in netto rialzo dopo il lancio da parte dell'Iran di un attacco missilistico contro le forze americane in Iraq in segno di rappresaglia per l'uccisione del generale Soleimani. Subito dopo la notizia, sui mercati asiatici le quotazioni del Brent sono aumentate del 3,6 per cento superando quota 70,50 dollari, prima di ripiegare intorno a quota 69 dollari (pari a un incremento di circa l'1% sulla seduta precedente). Rialzo anche per il WTI che in pochi minuti è risalito da 62,70 a 64,20 dollari mentre al momento viene scambiato a 63,20 dollari il barile.