Top

Strage nazista di Halle: il killer voleva scatenare un'ondata di odio antisemita

Stephan Balliet aveva postato online un manifesto politico. Con sé aveva oltre 4 chili di espolosivo

Stephan Balliet
Stephan Balliet

globalist

10 Ottobre 2019 - 12.39


Preroll

Ormai sta diventando un ‘marchio’ neo-nazista: l’azione eclatante, l’uso del web per fare propaganda e l’odio smisutato.
L’attentatore di Halle “voleva ottenere un effetto a livello mondiale attraverso la ripresa dal vivo della sua azione, attraverso i suoi commenti”, il suo “manifesto e il suo piano che aveva caricato prima su internet”: lo ha detto il Procuratore generale tedesco Peter Frank nella dichiarazione trasmessa in tv. Stephan Balliet “voleva imitare azioni comparabili che erano state compiute prima”, ha detto il magistrato riferendosi esplicitamente alla strage di Christchurch in Nuova Zelanda del marzo scorso. Però, “secondo le nostre conoscenze, voleva istigare o indurre altri a simili azioni”, ha detto ancora Frank.
Nel confermare che quello di ieri contro la sinagoga di Halle è stato un attentato terroristico che puntava a fare una strage, il procuratore generale tedesco Peter Frank ha rivelato – in una dichiarazione fatta in tv – che Stephan Balliet aveva con sé ordigni per un totale di quattro chili di esplosivo.
“Quello che abbiamo vissuto ieri era terrore. Secondo le nostre conoscenze, Stephan B. ieri si era posto come obbiettivo quello di compiere un massacro (…) nella sinagoga di Halle”, ha detto Frank nella dichiarazione trasmessa dal canale di notizie dalla tv pubblica tedesca. L’attentatore, “connotato da un pauroso antisemitismo, xenofobia, razzismo, si era armato in maniera pesante, con diverse armi, apparentemente di costruzione artigianale, e con una grande quantità di esplosivo: solo nell’auto sono stati rinvenuti circa quattro chili di esplosivo”, ha detto il magistrato ribadendo che “voleva andare nella sinagoga per uccidervi un grande numero persone”.
Il manifesto tazzista messo online
L’attentatore di Halle, che ha ucciso due persone vicino alla sinagoga, aveva scritto un manifesto antisemita pubblicato online circa una settimana fa.
La giornalista scrive in un tweet che è stato pubblicato online un documento in formato pdf, che sembra essere il manifesto dell’attentatore di Halle, Stephan Balliet.

OutStream Desktop
Top right Mobile

Il documento, scrive, “mostra le immagini delle armi e delle munizioni che il killer ha usato e fa riferimento al suo live streaming”.

Middle placement Mobile

E l’obiettivo deve essere quello “di uccidere più anti-bianchi, se possibile ebrei”.

Dynamic 1
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile