Clima, il governo Meloni rinuncia all'inviato speciale
Top

Clima, il governo Meloni rinuncia all'inviato speciale

Chiara Braga, deputata e responsabile Transizione ecologica del Pd accusa il governo di non aver rinnovato l'incarico all'ambasciatore Alessandro Modiano

Clima,  il governo Meloni rinuncia all'inviato speciale
Chiara Braga e Elly Schlein
Preroll

globalist Modifica articolo

23 Febbraio 2023 - 23.09


ATF

Un governo di estrema destra, che sull’ambiente e la salute è la fotocopia di Bolsonaro e sta di traverso alla Transizione ecologica.

«Mentre nel mondo si moltiplicano segnali di allarme per la crisi climatica l’Italia decide di rinunciare all’«Inviato speciale per il Cambiamento climatico». 

L’Ambasciatore Alessandro Modiano, nominato lo scorso anno dal Governo Draghi per favorire la diplomazia climatica, ormai componente fondamentale della politica estera dell’Italia e dell’Unione Europea, e curare le relazioni tra i Ministeri competenti, ha deciso di dimettersi al mancato rinnovo dell’incarico. Per questo, insieme alla collega Elly Schlein abbiamo deciso di presentare un’interrogazione al Governo per capire che intenzioni ha riguardo a un ruolo così strategico e delicato. Non vorremmo che i conservatori più ecologisti del mondo abbiano scambiato una vicenda epocale per l’ennesimo affare di poltrone». 

Così Chiara Braga, deputata e responsabile Transizione ecologica del Pd.

Leggi anche:  Autonomia, De Luca: "Meloni stracciarola, mi tira sempre in ballo: la sfido a un dibattito pubblico"
Native

Articoli correlati