Top

L'inflazione alle stelle: +8% all'anno, mai così alta dal 1986, salgono i prezzi di beni e servizi

Il report dell'Istat sulle stime del futuro prossimo non sono rosee: +1,2% l'inflazione su base mensile, +8% su base annua, un dato che tocca il record del 1986.

L'inflazione alle stelle: +8% all'anno, mai così alta dal 1986, salgono i prezzi di beni e servizi

globalist

1 Luglio 2022 - 11.21


Preroll

L’Istat ha stilato le stime preliminari per quel che riguarda l’inflazione, e le notizie non sono buone. “A giugno l’inflazione accelera di nuovo salendo a un livello (8%) che non si registrava da gennaio 1986, quando fu pari a 8,2%”. A maggio era al 6,8%. L’indice dei prezzi al consumo registra un aumento anche su base mensile, dell’1,2%.

OutStream Desktop
Top right Mobile

Le tensioni inflazionistiche continuano a propagarsi dai Beni energetici», la cui crescita passa da +42,6% di maggio a +48,7% e in particolare degli Energetici non regolamentati come i carburanti(da +32,9% a +39,9%). Gli energetici regolamentati continuano a registrare una crescita molto elevata ma stabile a +64,3%Contribuiscono all’accelerazione anche i beni alimentari, i servizi ricreativi, culturali e per la cura della persona (che passano da +4,4% a +5%) e i servizi relativi ai trasporti (da +6,0% a +7,2%).

Middle placement Mobile

I prezzi al consumo al netto degli energetici e degli alimentari freschi che rappresentano la componente di fondo segnano +3,8% (era +3,2% a maggio) e quelli al netto dei soli beni energetici +4,2% (da +3,6%). Sono aumenti che non si vedevano rispettivamente da agosto 1996 e da giugno 1996.

Dynamic 1

L’inflazione acquisita per il 2022 è pari a +6,4% per l’indice generale e a +2,9% per la componente di fondo.

“Su base annua accelerano sia i prezzi dei beni (da +9,7% a +11,4%) sia quelli dei servizi (da +3,1% a +3,4%); si ampia, quindi, il differenziale inflazionistico negativo tra questi ultimi e i prezzi dei beni (da -6,6 di maggio a -8,0 punti percentuali)”, osserva l’Istat.

Dynamic 2

«L’aumento congiunturale dell’indice generale -continua il testo – è dovuto a diverse componenti e in particolare ai prezzi dei Beni energetici non regolamentati (+6,0%), dei Servizi relativi ai trasporti (+2,0%), degli Alimentari lavorati (+1,7%), dei Servizi ricreativi, culturali e per la cura della persona (+1,3%) e dei Beni non durevoli (+0,7%)”

Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile