Il World Press Photo: un viaggio visivo nel cuore del fotogiornalismo
Top

Il World Press Photo: un viaggio visivo nel cuore del fotogiornalismo

Dal 9 maggio al 9 giugno, il Palazzo delle Esposizioni di Roma ospita la mostra-concorso di fotogiornalismo più prestigiosa al mondo, celebrando la potenza narrativa delle immagini che documentano le storie cruciali del nostro tempo.

Il World Press Photo: un viaggio visivo nel cuore del fotogiornalismo
Preroll

redazione Modifica articolo

21 Maggio 2024 - 12.28 Culture


ATF

di Francesca Anichini

Il fotogiornalismo è una forma essenziale di giornalismo che combina la potenza visiva della fotografia con la narrazione giornalistica, offrendo un modo unico e immediato di documentare e comunicare eventi reali. La sua importanza risiede nella capacità di catturare momenti cruciali, trasmettere emozioni profonde e raccontare storie complesse attraverso immagini che spesso parlano più delle parole.

Il World Press Photo è una celebrazione di questa arte, mettendo in luce il lavoro di fotografi che rischiano spesso la propria vita per documentare la verità e portare alla luce storie che altrimenti rimarrebbero nell’ombra. La mostra non solo premia l’eccellenza fotografica, ma sottolinea anche il ruolo del fotogiornalismo come strumento di informazione, educazione e cambiamento sociale.

È proprio il suggestivo Palazzo delle Esposizioni di via Nazionale a Roma, dal 9 maggio al 9 giugno 2024, ad aprire le porte per la mostra-concorso di fotogiornalismo più rinomata a livello mondiale. Questo evento, ideato dalla World Press Photo Foundation di Amsterdam, promosso da Roma Culture e organizzato dall’Azienda Speciale Palaexpo in collaborazione con 10b Photography, presenta 168 immagini scattate nel 2023, selezionate tra oltre sessantamila fotografie inviate da talenti provenienti da tutto il mondo.

Leggi anche:  ''Baciamoci così'', la nuova mostra di Marcellino Radogna

La mostra di quest’anno offre uno spaccato del mondo, evidenziando temi cruciali come guerre, discriminazioni sociali e razziali, crisi ambientali, e, per la prima volta, l’inclusione di un progetto presentato come sito web. Le immagini esposte catturano i momenti più significativi e toccanti della nostra epoca, mostrando la bellezza, la fragilità e la complessità del nostro pianeta.

Sono quattro i vincitori che hanno catturato l’attenzione della giuria e del pubblico con le loro potenti immagini:

  • World Press Photo of the Year: Il fotografo palestinese Mohammed Salem ha immortalato il dolore e la disperazione di una donna palestinese che stringe tra le braccia il corpo senza vita della sua nipotina vittima di un tragico attacco aereo a Gaza il 17 ottobre 2023, a seguito dell’assalto del 7 ottobre da parte di Hamas.
  • World Press Photo Story dell’anno: Lee-Ann Olwage, con il suo progetto “Valim babena”, ci porta in Madagascar, con l’esplorazione del tema della demenza attraverso la vita quotidiana di Paul Rakotozandriny, curato amorevolmente dalla figlia.
  • World Press Photo Long-Term Project Award: Alejandro Cegarra, con “I due muri”, ci offre uno sguardo intenso sulla situazione degli immigrati in Messico, documentando le sfide e le tragedie di coloro che cercano una vita migliore oltre i confini nazionali.
  • World Press Photo Open Format Award: Julia Kochetova ci regala con “La guerra è intima” un’esperienza multimediale che combina fotografia e documentario, offrendo uno sguardo intimo sulla vita durante i conflitti in Ucraina, raccontando le storie di migliaia di vittime civili e militari durante la guerra con la Russia.
Leggi anche:  ''Baciamoci così'', la nuova mostra di Marcellino Radogna

Il World Press Photo celebra la diversità e la ricchezza delle storie provenienti da ogni angolo del pianeta. Non è solo una mostra fotografica, ma un viaggio emozionale attraverso le storie che definiscono il nostro tempo. È un’opportunità unica per immergersi nell’arte del fotogiornalismo e nell’essenza della vita umana raccontata attraverso l’obiettivo di talentuosi fotografi di tutto il mondo.

Per maggiori informazioni sull’evento è possibile consultare la pagina ufficiale https://www.palazzoesposizioniroma.it/mostra/world-press-photo-exhibition-2024

Native

Articoli correlati