Altra incredibile scoperta a San Casciano, rinvenuta una statua di Apollo
Top

Altra incredibile scoperta a San Casciano, rinvenuta una statua di Apollo

Un marmo meraviglioso spunta dalle acque del comune toscano. Il ritrovamento, secondo per importanza solo ai Bronzi di Riace, ha meravigliato la comunità archeologica.

Altra incredibile scoperta a San Casciano, rinvenuta una statua di Apollo
Fonte: www.open.online
Preroll

redazione Modifica articolo

19 Novembre 2023 - 00.00 Culture


ATF

Gli scavi di San Casciano restituiscono un altro capolavoro assoluto: la statua di un giovane Apollo intento a cacciare una lucertola, scolpito in marmo del greco Prassitele e, purtroppo, ridotto in pezzi.

Tante le reazioni dei protagonisti: “Un ritrovamento straordinario” ha detto all’ANSA Jacopo Tabolli, responsabile degli scavi e ricercatore per l’Unistrasi: “S.Casciano non smette di stupire” invece le parole del dg archeologia Luigi La Rocca (Mic).

La statua potrebbe essere stata una delle opere situate nella parte centrale del tempio emerso in questi mesi dagli scavi.  

Il direttore dello scavo, l’archeologo Emanuele Mariotti, ha spiegato: “Non è stato un caso, questa statua è stata volutamente rotta e poi buttata nella vasca proprio al momento della definitiva chiusura del sito, nel V secolo dopo Cristo, difficile dire con certezza se per un ultimo atto rituale pagano, di protezione o se come volontà iconoclasta dei cristiani.

Parlando del momento del ritrovo: “Erano nascoste da una colonna calata in verticale proprio per chiudere e sigillare tutto quando ce le siamo ritrovate davanti è stato pazzesco”. Una stretta al cuore sotto certi versi ancora più grande di quella provata un anno fa, quando da quell’acqua e da quel fango si tirarono fuori i bronzi. “Fra le nostre braccia quel corpo di marmo era caldo tanto da sembrare vivo”.

Leggi anche:  Rinvenuta in Azerbaijan una mensa di oltre 3500 anni fa
Native

Articoli correlati