Torna LiberAvoce: libri, spettacoli, seminari e l'anteprima del documentario su Umberto Eco
Top

Torna LiberAvoce: libri, spettacoli, seminari e l'anteprima del documentario su Umberto Eco

La seconda edizione si apre con la proiezione del documentario "Umberto Eco-La biblioteca del mondo" di Davide Ferrario. Dal 10 al 14 maggio, saranno al centro della discussione le varie forme della lettura e la rilevanza sociale della cultura

Torna LiberAvoce: libri, spettacoli, seminari e l'anteprima del documentario su Umberto Eco
Preroll

redazione Modifica articolo

23 Aprile 2023 - 17.02 Culture


ATF

Dal 10 al 14 maggio, Parma diventerà il palcoscenico per ciò che promette di essere uno degli eventi letterari più importanti dell’anno. LiberAvoce, alla sua seconda edizione, si terrà sotto i portici del Grano di Piazza Garibaldi, nel cuore della città. Tra presentazioni di libri, incontri con autori, reading poetici, spettacoli e seminari; inoltre ci saranno anche laboratori e letture per bambini e famiglie.

Alcuni autori molto noti parteciperanno all’evento, tra cui Antonella Agnoli, Samantha Bruzzone, Ascanio Celestini, Serena Dandini, Piero Dorfles, Enrico Galiano, Matteo Lancini, Marco Malvaldi, Stefano Massini, Giacomo Papi, Roberto Piumini e Sarah Savioli.

L’obiettivo di LiberAvoce è quello di promuovere la lettura e incoraggiare la pratica della lettura a tutti i livelli, al fine di creare un’abitudine sociale comune a tutti. L’evento è stato inserito nella campagna nazionale di promozione della lettura ‘II Maggio dei Libri‘ del Centro per il libro e la lettura.

L’evento inizia con una speciale anteprima: la proiezione del documentario Umberto Eco-La biblioteca del mondo, distribuito da Fandango. Il regista Davide Ferrario, grazie alla collaborazione della famiglia di Eco, ha avuto il privilegio di accedere alla vasta biblioteca privata di Eco, e il documentario cerca di comprendere il senso dell’idea di biblioteca come “memoria del mondo”, come la definiva il celebre semiologo stesso.

Leggi anche:  Il 13 ed il 14 luglio torna la Posta Letteraria, il Festival Internazionale del Libro in Val d'Orcia

Il programma dell’evento prevede pure altri spazi culturali interdisciplinari con i vari ospiti già citati. Ad esempio Antonella Agnoli, una delle più noti esperte di biblioteche, il 10 maggio presenterà il suo ultimo libro “La casa di tutti. Città e biblioteche“; l’11 maggio al Teatro al Parco andrà in scena, invece, lo spettacolo “RADIO CLANDESTINA. Roma, le Fosse Ardeatine, la Memoria” di Ascanio Celestini: una riflessione che ha lo scopo di ripercorrere la storia e la memoria dell’eccidio nazista delle Fosse Ardeatine a Roma.

Native

Articoli correlati