Top

Lady Gaga alla comunità Lgbtq+ italiana: "Siete i più coraggiosi. Siete un’ispirazione, disastro sul Ddl Zan"

La cantante, ospite di Che Tempo Che fa: "Voi dovete invece essere protetti, a tutti i costi, come tutti gli esseri umani che vivono su questa Terra. Continuerò a scrivere musica per voi, e, cosa più importante, cercherò di lottare per voi"

Lady Gaga
Lady Gaga

globalist

15 Novembre 2021 - 08.47


Preroll

I mesi che ci sono voluti per cercare di raggiungere un risultato; il modo in cui il disegno di legge Zan è stato brutalmente sabotato dalla destra: tutte cose che non sono passate di certo inosservate. tanto che addirittura Lady Gaga ha commentato lo stop al Ddl Zan e le immagini di protesta delle piazze in Italia sulle note della sua “Born This Way”, ospite in esclusiva tv a Che tempo che fa di Fabio Fazio su Rai3 per presentare il nuovo film di Ridley Scott, “House of Gucci”, che la vede protagonista.
“Volevo dire una cosa alla comunità Lgbtqia+ in Italia: siete i più coraggiosi, siete i più gentili, siete un’ispirazione e che succeda una cosa di questo genere (lo stop al Ddl Zan) dobbiamo gridare al disastro. Voi dovete invece essere protetti, a tutti i costi, come tutti gli esseri umani che vivono su questa Terra. Io continuerò a scrivere musica per voi, e, cosa più importante, cercherò di lottare per voi”.
Sull’arte. “Quando ti occupi di arte, che sia musica o che sia fare l’attrice, entri in un luogo estremamente vulnerabile. Quando lavoro cerco sempre di arrivare fino in fondo e quello è il luogo più profondo all’interno di me stessa dove in fondo c’è di nuovo la bambina che ero, la bambina che può sognare, la bambina che può lavorare duramente. Ho sempre voluto fare qualcosa con me stessa perché sono stata ispirata dalla mia famiglia a farlo. Non riesco neppure a credere a tutti i dischi che sono riuscita a fare. Ho cantato con Tony Bennett, un altro italo-americano, uno degli autori più grandi della storia”.
Sull’immagine e sul suo corpo. “Avere coraggio può avere forme diverse. Non mi sono mai sentita bella, però l’arte mi fa sentire bella, la moda, la creatività, la fantasia; la tua fantasia ti permette di diventare chi vuoi. Ho dedicato tanto tempo recentemente all’Italia, sono stata qui a lungo e forse è stato il momento in cui mi sono sentita in assoluto più bella in tutta la mia vita”.
Su Bradley Cooper e “A Star Is Born”. “Devo dire davvero grazie a Bradley Cooper. È davvero un regista bravissimo, è stata una persona fantastica con me, un bravissimo attore, mi ha dato un’enorme opportunità con ‘A star is born’ e con Ally, il mio personaggio, si vede come sono io, un pezzo di me che la gente non aveva mai visto prima. L’amicizia tra noi due ha dato una spinta grandissima a quel film”.
Sull’Italia. “Quando abbiamo girato ‘House of Gucci’ qui in Italia tutti i giorni mettevo i piedi sulla terra dove sono nati i miei antenati, questa è la terra dei miei genitori, quindi devi lavorare bene, devi metterci il cuore!”.

OutStream Desktop
Top right Mobile
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage