Top

Lady Gaga: "Il covid mi ha fatto sentire impotente, ma mi sono mobilitata per aiutare a migliorare il mondo"

La cantante e attrice premio Oscar nel 2020 ha fatto uscire il suo sesto album, Chromatica, e ha fatto campagna elettorale attiva per Joe Biden, per cui ha anche cantato l'inno all'insediamento

Lady Gaga
Lady Gaga

globalist

29 Gennaio 2021 - 21.55


Preroll

Il 2020 è stato un anno importante per Lady Gaga: in piena pandemia ha fatto uscire il suo sesto album, Chromatica, e si è prodigata moltissimo per la campagna elettorale di Joe Biden, arrivando a cantare l’inno nazionale durante la cerimonia di insediamento. 
Ma la cantante e attrice premio Oscar 34enne ha confessato a Usa Today che in questo periodo sente “un epico senso di impotenza su ciò che sta accadendo nel mondo”. 
“Abbiamo incontrato un super virus epico di proporzioni disastrose”, ha detto. “Quindi quella sensazione di impotenza in qualche modo è, penso, qualcosa che tutti condividiamo”.
La pandemia però l’ha stimolata in molti altri modi, come già detto sopra: “È stato davvero importante per me continuare a muovere il mio corpo. È molto importante per la mia salute mentale. Mi sono mobilitata per lavorare su come posso aiutare il mondo”. Un modo in cui sta agendo la protagonista di ‘A Star is Born’ è collaborare con l’International Well Building Institute, che valuta le attività che gli edifici hanno intrapreso per raggiungere un certo livello di sicurezza durante la pandemia da Covid-19. Gli spazi che soddisfano i requisiti ricevono un sigillo Well Health-Safety che indica che i requisiti sono stati superati.
Durante il covid “ho scoperto che … puoi afferrare il coraggio dell’universo e metterlo dentro te stesso e sconfiggere la paura”, ha aggiunto Lady Gaga.

OutStream Desktop
Top right Mobile
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage